Piccole novitÓ 2003

Nuove coltivazioni, arredo urbano, politica

Estate autunno 2003

 

Dopo la realizzazione del bacino di raccolta di acqua irrigua a Pra lonc, nel riordino agrario in localitÓ Lago di una trentina di ettari si Ŕ cominciato a lavorare la terra, mettere a dimora nuovi impianti ed a produrre ortaggi ecologici ancora prima che fosse predisposta la rete idrica. Accanto ai tradizionali meleti, trovano posto impianti di ciliegi e prugne, vitigni di uve bianche e una gamma di prodotti orticoli. Oltre alla novitÓ della grande area riservata alle coltivazioni si nota la volontÓ dei coltivatori di superare la monocultura della golden: Auguri.

Con il rinnovo della pavimentazione stradale nella piazza Centrale, piazza della Chiesa, via Cornel ed altre vie il paese si presenta pi¨ moderno ed ordinato, anche se perde in genuinitÓ come borgo antico. Accanto vediamo il cambiamento ben riuscito nella parte alta della via Cornel. Anche il campanile e la chiesa di san Martino sono stati oggetto di restauro conservativo guadagnando un rinnovato splendore senza perdere le loro antiche forme. I lavori di ripristino del caseggiato dell'albergo Centrale prospiciente l'omonima piazza, da tempo trascurato,  proseguono alacremente e fanno prevedere un'elegante facciata con il bassorilievo del Calvario e una struttura rinnovata dei poggioli in legno.

Alle recenti elezioni provinciali il partito della Margherita (centro) nel nostro paese ha avuto la maggioranza dei voti, mentre si Ŕ ridimensionato il partito di Forza Italia. Anche i DS hanno avuto un buon risultato. Si ha l'impressione che gli elettori abbiano dato fiducia alle promesse dell'Assessore ai lavori pubblici uscente, Grisenti; e alle personalitÓ dei candidati di zona. Sono diventati consiglieri provinciale sia Paolo Barbacovi dei DS e Mario Magnani della Margherita, residenti a Taio, ma  con forti legami di lunga data col paese di Verv˛.

 

 


prima ....... e ......dopo

La nuova fontana al Cornel sotituisce il vecchio lavatoio del 1933: la nuova pavimentazione ed il muro in bugnato meritano ammirazione.
 

Home